8 Plugin Woocommerce indispensabili per un negozio online professionale

8 Plugin Woocommerce indispensabili per un negozio online professionale
by

Woocommerce è il plugin per WordPress che permette di trasformare questo robusto CMS in un e-commerce professionale ed efficace. Le funzionalità base di Woocommerce non sono però ahimé, sempre sufficienti, per rispondere a tutte le diverse esigenze che possono avere le varie aziende. Ecco allora che si rende necessario utilizzare degli addons, ovvero dei piccoli componenti supplementari in grado di arricchire il nostro negozio online con quelle funzionalità indispensabili per ottimizzare il layout e incrementare al massimo le vendite.

Gli Addons di Woocommerce

Woocommerce, così come WordPress è completamente gratis. Ma allora come fanno queste aziende a sostenersi economicamente? Semplice: accanto al plugin principale rilasciato gratuitamente, mettono a disposizione degli addons a pagamento.

Non sempre è però necessario acquistarli, in quanto esistono numerose soluzioni gratuite sviluppate da altre software house indipendenti. Affidarsi solo ai plugin gratuiti però comporta dei rischi che riassumeremo in due punti:

  1. Spesso i plugin gratuiti dopo qualche anno non vengono più aggiornati per essere compatibili con i nuovi rilasci di WordPress. Se succede qualcosa del genere si rischia di dover rimettere mano pesantemente all’e-commerce per tentare di farlo funzionare di nuovo.
  2. Non di rado, chi sviluppa plugin e li mette a disposizione gratuitamente, non ha il tempo materiale per fornire assistenza in caso di bisogno. E Dio solo sa quanto sia probabile, che nasca qualche incompatibilità con altri plugin in concomitanza con gli aggiornamenti.

Capite bene che un negozio online professionale, non può permettersi di ospitare plugin obsoleti  rischio di hackeraggio e nemmeno di fornire soluzioni dilettantistiche per ovviare ai limiti della carenza di assistenza. Invece se il progetto è piccolo con un budget limitatissimo, a quel punto è giocoforza necessario affidarsi a soluzioni gratuite e incrociare le dita.

Certo, ognuno è padrone di fare quello che vuole. Noi in Dweb scegliamo solo il meglio per i nostri clienti, anche per quel che riguarda l’affidabilità e la longevità dei progetti.

Fatto questo cappello riguardo la differenza tra plugin gratis e a pagamento, andiamo a vedere quali sono quei plugin assolutamente necessari per realizzare un sito e-commerce professionale con Woocommerce.

Premettiamo che avendo sperimentato l’efficacia dei plugin, la semplicità di utilizzo e la grande competenza degli sviluppatori, quando abbiamo a che fare con un e-commerce, abbiamo deciso di affidarci soprattutto a un partner decisamente autorevole come YITH, per cui troverete soprattutto i loro plugin nelle righe che seguono.

 

Campi personalizzati nel checkout di Woocommerce

Woocommerce presenta un checkout scarno, comprendente soltanto i dati di fatturazione e spedizione minimi: nome, cognome, indirizzo, email e poco altro.

Un’azienda italiana che vende attraverso l’e-commerce ha però bisogno anche di altri dati per emettere la fattura (elettronica o non). Questi campi però non sono presenti di default nel checkout di Woocommerce.

Per integrarli possiamo ricorrere a qualche riga di php sul file functions.php del tema utilizzato, ma non è una soluzione alla portata di tutti.

Quindi non resta che ricorrere a un piccolo plugin che permette di personalizzare, aggiungere o eliminare i campi nel checkout. Ne esistono diversi, anche gratuiti, ma questi ultimi non fanno una cosa indispensabile all’azienda: mostrare nella email di avvenuto acquisto (quella che arriva al commerciale che deve emettere la fattura) i campi aggiunti.

Per questo motivo si deve operare una scelta più completa e la nostra è ricaduta su YITH WooCommerce Checkout Manager, un plugin davvero completo in grado di aggiungere varie tipologie di campo (testo, numerico, email, check-box, elenchi a discesa, eccetera) e di restituirli anche nella email di notifica acquisto.

Il funzionamento è elementare: si va nella sezione apposita e si aggiunge il nuovo campo, gli si da un nome e si decide se deve essere obbligatorio o facoltativo e il gioco è fatto.

 

YITH Checkout manager

Anteprima YITH Checkout manager

 

Sconti Dinamici in Woocommerce

In Woocommerce possiamo stabilire prezzi e scontistica, sia per i prodotti semplici che per quelli variabili, virtuali o scaricabili.  Ma il vero limite sta nel fatto che se decidiamo di proporre uno sconto su una serie di prodotti, bisogna farlo a mano, prodotto per prodotto.

Questo non sarebbe un problema se avessimo solo poche decine di articoli sul nostro negozio online. Ma immaginate quanto tempo ci vorrebbe se invece avessimo un e-commerce con centinaia o migliaia di articoli e dovessimo applicare uno sconto a un gran numero di essi?

La soluzione quindi è procedere massivamente. Come?

È possibile farlo utilizzando Woocommerce Dynamic Pricing and Discount, di YITH.

Con questo plugin è possibile:

  • Scontare con un click intere categorie di prodotti o tutto il negozio
  • Impostare offerte particolari, come ad esempio il 3×2
  • Programmare sconti solo per un determinato periodo come ad esempio per il black friday, per Natale o per i Saldi di stagione
  • Offrire un prodotto in regalo per chi spende un prodotto specifico o un certo importo
  • Offrire sconti dinamici che variano a seconda dell’importo raggiunto nel carrello

Insomma, se si vuole aumentare il volume di vendite attraverso queste strategie, Woocommerce Dynamic Pricing and Discount è l’ideale.

 

Sconti dinamici con Woocommerce

Sconti dinamici con Woocommerce

 

Prodotti Variabili presentati in maniera professionale

Le varianti di prodotto sono una delle funzionalità più comode per ogni e-commerce. In abbigliamento sono necessarie per permettere ai clienti di scegliere taglie e colori. In elettronica per decidere la capacità di una pen drive. Una pizzeria può utilizzarli per far scegliere la base bianca o rossa. Insomma, i casi in cui le variazioni sono indispensabili non si contano.

Woocommerce permette di impostare queste varianti, ma come al solito, si tratta di una soluzione basica che si limita a poche possibilità.

È per questo che sono nati plugin per la gestione delle varianti.

Quello che noi preferiamo è Woocommerce Color and Label Variation. Questo plugin permette una personalizzazione spinta delle variazioni ed il risultato è decisamente professionale.

I test che abbiamo effettuato sugli e-commerce che curiamo per conto dei nostri clienti, hanno evidenziato un netto aumento della percentuale di conversione, principalmente dovuta da un lato ad una presentazione grafica più accattivante, fatta di colori, icone e immagini personalizzate e dall’altro, dalla semplicità con la quale si riesce a visionare ogni variante del prodotto.

 

diversi tipi di variazioni in woocommerce

diversi tipi di variazioni in woocommerce

 

 

Carrello abbandonato? Proviamo a recuperarlo

Man mano che il tuo e-commerce aumenterà il traffico degli utenti che lo visitano, ti potresti accorgere (se tracci il loro comportamento), che molti arrivano ad un passo dell’acquisto, mettono dei prodotti nel carrello e poi li lasciano li, senza effettuare la transazione finale. Ovvero mettono i prodotti nel carrello ma non comprano.

Devi capire che questo tipo di contatti rientrano sotto quella definizione che indica qualcuno pronto ad acquistare perché ha capito cosa gli occorre: tecnicamente contatti caldi.

Se non mastichi di marketing, non sai quanta fatica ci vuole e di quanti processi bisogna tener conto per trasformare un contatto freddo (non pronto all’acquisto) in un contatto caldo.

I marketer farebbero carte false per avere una situazione del genere sul sito dei propri clienti perché si è a un passo dall’obiettivo: la vendita.

E tu cosa faresti in questa situazione? Lasci tutto così e speri che l’utente si decida a completare la transazione da solo? Sai quante possibilità ci sono che accada? Meno del 10%.

E allora come fare a dare la spinta finale e far concludere l’acquisto? Ti svelo un trucco che funziona quasi sempre.

Spesso, chi lascia il prodotto nel carrello, lo fa per alcuni motivi. I principali sono:

  • Non è sicuro di voler spendere i soldi necessari per l’acquisto
  • Non è sicuro che gli sia indispensabile
  • Non è sicuro che sul tuo sito abbia trovato il prezzo migliore
  • È un promemoria per l’acquisto
  • Sa che lo tracci e ci sta provando con la speranza che tu gli scriva proponendogli uno sconto

Ti spiego meglio.

Una persona che arriva a mettere nel carrello un oggetto, è una persona che ha già identificato il suo bisogno e anche come soddisfarlo (con il prodotto che ha messo nel carrello).

Spesso però accade che si fermi qui. Proprio sul più bello si rende conto che forse non vuole/non può spendere quei soldi. Quello che è un contatto caldo si fredda un pochino e pensa che non gli sia più indispensabile ciò che voleva comprare. Oppure per qualche motivo (non ha soldi sulla ricaricabile o decide di rimandare l’acquisto, lascia il prodotto nel carrello come promemoria con l’intenzione di acquistarlo più in la (di solito sono una piccola percentuale quelli che poi lo fanno veramente). O forse prima di concludere vuole guardarsi ancora intorno per vedere se trova lo stesso prodotto ad un prezzo più conveniente.

Infine, e non sono poche queste persone, c’è chi lo lascia nel carrello sapendo che ormai su internet tutto è tracciato, con la speranza che sia ricontattato con una proposta di sconto (come fanno Amazon, Zalando e via dicendo).

In tutti i casi, il comune denominatore del motivo per cui il cliente non acquista sono i soldi.

Cosa fare?

In aiuto, per i nostri siti e-commerce realizzati in WordPress ci viene un piccolo plugin, ma tanto utile. Un plugin che ci consente di sapere quale utente ha messo nel carrello un determinato prodotto ed è arrivato fino in fondo ma senza effettuare l’acquisto.

La percentuale di successo è del 60%…. un’enormità.

Il plugin si chiama Woocommerce Recover Abandoned Cart e, tanto per cambiare, è di YITH (si capisce che lo amiamo?).

Nel plugin puoi impostare di memorizzare tutti quegli utenti, registrati o no, che siano arrivati alla compilazione del form di checkout ma che non hanno fatto l’ultima mossa: pagare.

Tramite l’opzione dedicata è possibile scegliere di recuperare ordini e carrelli di tutti gli utenti, e quindi inviare email automatiche contenenti una cosa che loro vogliono: un vantaggio economico.

Puoi impostare l’email automatica inserendo un coupon di sconto oppure la spedizione gratuita, o anche un prodotto omaggio.

Insomma, piuttosto che perdere la vendita puoi concluderla sacrificando pochi euro da utilizzare come esca. E otterrai un doppio vantaggio: la vendita e la fidelizzazione del cliente che si sarà sentito attenzionato e coccolato, soddisfatto di aver fatto un affare e convinto di poterne fare altri ancora sul tuo negozio online.

 

recupero carrello abbandonato

Esempio dei email inviata agli utenti che hanno lasciato il prodotto nel carrello

 

Slide prodotti. Per presentarli bene anche sugli smartphone

Un altro plugin che non deve assolutamente mancare sul tuo e-commerce realizzato con Woocommerce, si deve occupare della visualizzazione dei prodotti ottimizzata anche sugli smartphone.

Ti spiego meglio.

Hai presente quelle griglie di prodotti tanto belle sugli schermi dei computer desktop ma che sui dispositivi mobili si trasformano in una colonna interminabile di immagini che portano solo confusione? Ecco, mi riferisco proprio a quello.

Oggi il 90% delle vendite si fa da mobile per due semplici ragioni. Tutti usano il telefonino per fare tutto e molti di coloro che acquistano lo fanno in maniera impulsivo/compulsiva (e la prima scoperta di un prodotto che interessa di solito si fa su smartphone).

Ecco dunque spiegato il motivo per il quale è fortemente consigliato (ma noi diremmo indispensabile), curare in maniera maniacale la visualizzazione da telefono dell’e-commerce.

Un layout per smartphone è più complesso da realizzare rispetto a quello di uno schermo ampio come quello di un computer. Bisogna fare attenzione anche ai minimi dettagli: 10 px di spazio o un’interlinea, potrebbero fare la differenza tra un sito piacevole da navigare e uno che si presenta come un’accozzaglia di prodotti messi uno sotto l’altro senza criterio.

Presentare i prodotti in maniera chiara e piacevole sui telefoni è quindi una necessità imprescindibile se si vuole avere successo con il proprio negozio online.

La parole d’ordine è sempre una in questi casi: semplicità. Un layout pulito e ordinato favorisce la leggibilità e la “User Experience“.

Noi in Dweb quindi abbiamo fatto una scelta netta quando si realizza un e-commerce: dare la priorità alla versione mobile.

Per quel che riguarda la presentazione dei prodotti amiamo dividerli in categorie da consultare semplicemente con uno scroll orizzontale.

Woocommerce però non da questa possibilità, ragion per cui ci affidiamo alla solita YITH attraverso il plugin Woocommerce Product Slider Carousel.

Grazie a WPSC, si possono creare slider divise in categorie merceologiche, migliorando l’interfaccia del sito sui dispositivi mobili (ma vi garantiamo che è un bel vedere anche sugli schermi desktop) e semplificando l’interazione con gli utenti.

 

slider-per-prodotti-woocommerce

Ogni dispositivo avrà il suo layout dei prodotti ottimizzato

 

Data di consegna? Facciamo come Amazon

La gente ha sempre fretta e in più è stata abituata da Amazon a sapere precisamente quando gli verrà consegnato il prodotto acquistato. Conoscere i tempi di consegna ormai è diventato un fattore fondamentale.

Quando si compra, si vuole sapere in quanto tempo si potrà avere tra le mani l’oggetto del proprio desiderio.

Credimi se ti dico che molto spesso, sapere che un pacco arriva prima, sposta la decisione sul negozio online da cui acquistare.

Tu potrai dirmi: ma io ho la sezione spedizione che spiega che il pacco ci mette 24-48 ore lavorative per arrivare, quindi sono a posto.

No, non è così. Avere i tempi di consegna su una pagina specifica significa che l’utente dovrà navigare la pagina in cerca di quell’informazione che spesso e volentieri si trova all’interno di un testo, obbligando l’utente a cercarsela. Non funziona più così. La gente non ha tempo. Il tempo è denaro (perso) se perdi una vendita solo perché le tue informazioni di consegna sono nascoste o non visibili al primo sguardo.

Sai perché Amazon ha introdotto il logo Prime nei prodotti disponibili con consegna al giorno dopo? Perché la gente riconosca subito, senza nemmeno leggere, che quel prodotto arriverà subito. E anche perché senza dover leggere, saprà che quel prodotto ha la spedizione gratuita.

Sei convinto adesso dell’importanza di mostrare la data di consegna bene in evidenza su ogni tuo prodotto?

Bene. Allora vediamo come fare.

Noi utilizziamo Woocommerce Delivery Date, un plugin semplice ma potente perché non solo permette di inserire la data di consegna su ogni prodotto, ma anche (se lo si vuole fare), consentire all’utente di decidere la data che gli è più comoda.

Già ti vedo storcere la bocca per questo impegno supplementare. Ma caro amico mio lettore, oggi è così e se si vuole fare soldi bisogna impegnarsi a fornire ai clienti i servizi migliori rispetto alla concorrenza.

Immaginiamo che i tuoi prodotti vengano consegnati dopo 48 ore. Io che compro però so che tra 48 ore non sarò a casa. Mi farebbe più comodo ricevere il pacco tra 72 ore. Con questo plugin posso dirti di far partire la spedizione più tardi perché la aspetto tra 3 giorni e non tra due.

Molti clienti non acquistano l’articolo che desiderano perché non sono a casa, sono spesso al lavoro e non vogliono riceverlo in quel momento specifico, quindi ritardano l’acquisto e a volte finiscono per non acquistare più.

Con questo plugin i tuoi clienti potranno scegliere (ogni impostazione è attivabile o meno), quando ricevere i prodotti acquistati, modificare la data di spedizione e decidere quale corriere desiderano utilizzare, oltre ad avere una chiara panoramica del numero stimato di giorni rimanenti prima che un articolo venga ricevuto.

Puoi infine fare come Amazon (che non è esattamente l’ultimo arrivato in fatto di vendite online): creare dei messaggi con cui dire “Ehy, acquista adesso questo prodotto per riceverlo domani. Se lo acquisti tra 2 ore arriverà tra 2 giorni!”.

E credimi se questi sono elementi che fanno la differenza, in grado di recuperare tutte quelle vendite che sarebbero altrimenti perse a causa della comunicazione riguardo la data di consegna.

 

data consegna

Oltre alla data di consegna, anche l’invito a fare presto!

 

Guarda al futuro con i nuovi sistemi di business: la vendita ricorrente

Questo consiglio è valido per chi vende online prodotti costosi, ma anche per chi vende servizi in abbonamento (tipo corsi online, biblioteche, eccetera).

In cosa consiste? Nella possibilità di predisporre dei pagamenti ricorrenti mensili a chi vuole acquistare un qualcosa di costoso o un abbonamento.

Ma questa è solo la punta dell’iceberg, una parte di quello che veramente si può fare con questo metodo. La sua validità si esprime al massimo infatti nel momento in cui, attraverso di esso, potrai fidelizzare clienti e garantirti entrate automatiche mensili.

Ti sembra assurdo? Lascia che ti spieghi una cosa.

L’abbonamento è diventato il modello di business più diffuso negli ultimi anni: gli utenti pagano un abbonamento, mensile o annuale che sia, per utilizzare software, per accedere a corsi di formazione, per leggere una rivista, per avere accesso illimitato a un archivio di risorse utili o per beneficiare di un servizio di hosting. Ma questo vale anche per palestre, videogiochi, biblioteche, ristoranti, servizi di consulenza o coaching, consulenza legale, ecc …

È un modello di business vincente che si adatta alla maggior parte dei prodotti o servizi disponibili per la vendita. E funziona! I dati lo dimostrano. Chi ha adottato questo sistema è riuscito a incrementare le proprie vendite finanche del 56%!!!

E allora come implementarlo?

Il plugin Woocommerce Subscription permette questo ed altro. Abbinandolo infatti con Woocommerce Membership sarai anche in grado di mandare un promemoria per il rinnovo dell’abbonamento, utilizzando metodi di pagamento comuni come Paypal e Stripe.

Altresì poi impostare dei periodi di prova gratuiti o permettere di sospendere l’abbonamento in caso di bisogno (durante le vacanze ad esempio).

 

sottoscrizione abbonamenti

Esempio di prodotto con possibilità di sottoscrizione abbonamento

 

Ordini sono rimasti in sospeso? Stimoliamo l’acquisto definitivo

E siamo giunti all’ultimo strumento indispensabile per un sito Woocommerce. Come avrai notato ci siamo concentrati su 3 campi principali: la funzionalità per quel che concerne la gestione commerciale, la user experience da mobile, ma soprattutto sugli strumenti per incoraggiare e recuperare le vendite.

Anche il plugin che vi sto per spiegare fa parte di quest’ultima categoria. Si tratta di uno strumento per cercare di recuperare gli ordini in sospeso. Ma come dirai…non c’era Woocommerce Recover Abandoned Cart? Si ma quello recupera chi ha messo qualcosa nel carrello senza procedere al pagamento. Quello che sto per spiegarti invece stimola l’acquisto in chi è giunto fino a pagare ma per qualche motivo poi la transazione non si è realizzata (carta senza fondi? problemi tecnici? carta scaduta?)

Sono sicuro che quando vedi un ordine in sospeso, faresti ogni sforzo per vederlo completato, mentre l’unica cosa che puoi fare è aspettare la decisione dell’utente che se non completerà quell’ordine, verrà rimosso dal sistema. Di conseguenza, perderai sia la vendita che il cliente.

Noi in Dweb utilizziamo il plugin WooCommerce Pending Order Survey proprio a questo scopo.

Il lavoro che fa è semplicissimo. Dopo un periodo di tempo prefissato, invia una email al cliente chiedendogli il motivo per il quale non ha più effettuato l’acquisto. Vi si potrebbe inserire anche coupon di sconto per completare l’acquistoun  proponendolo come compenso per eventuali e generici problemi tecnici del sito che hanno causato il problema.

Insomma, è un eccellente modo per venire a contatto diretto con il cliente e se saprai giocare bene le tue carte, il tuo ordine sarà salvo. In caso contrario avrai lasciato una buona impressione al cliente che molto probabilmente sarà stimolato, per un debito di riconoscenza inconscio (e si… nel marketing si sfruttano anche queste tecniche subdole), a tenerti in considerazione per i suoi prossimi acquisti online.

Il plugin in sostanza effettua un “sondaggio” che oltre ad aiutare nel tentativo di recuperare la vendita altrimenti persa, è utilizzabile anche per sapere dai clienti quali e quante criticità abbiano rilevato sul sito e in quali aree intervenire per offrire un sistema sempre più funzionale ed efficace. E sai bene che raggiungere questo obiettivo porta soldi.

 

LEGGI ANCHE: LE 7 REGOLE VINCENTI DI UN E-COMMERCE DI SUCCESSO

 

Digital Web Italia: La Web Agency specialista per l’ e-commerce

Digital Web Italia si occupa della realizzazione di siti web e siti e-commerce. La nostra offerta viene di solito formulata a step in cui il primo è la costruzione del sito e il secondo è il piano di visibilità attraverso la SEO, i Social e varie strategie avanzate di digital marketing.

Per la realizzazione di ecommerce ci serviamo del miglior CMS in assoluto, WordPress, insieme al componente Woocommerce. Utilizziamo solo plugin premium di qualità, testati più volte e sviluppati da una software house solida e specializzata come YITH. Per il server, ci appoggiamo esclusivamente al miglior hosting WordPress, ovvero Siteground.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *